Corsi di Educazione alimentare.

Siamo continuamente sommersi da informazioni in merito a cibi e scelte nutrizionali. Queste informazioni, che grazie ad internet riescono a raggiungere chiunque, non sempre sono esatte e soprattutto a volte sono discordanti. Non è quindi semplice riuscire a capire la strada giusta anche per semplici scelte quotidiane: il caffè un momento è dannoso alla salute, il momento dopo è utile; quanta carne e quale mangiare per un giusto apporto proteico?; le carni di allevamenti intensivi contengono una elevata quantità di ormoni anabolizzanti, posso darle a mio figlio? E così via…

Inoltre, i miti e le credenze legate ad un cibo sono estremamente difficili da eradicare.

Lo studio della chimica degli alimenti, della fisiologia umana e dei fenomeni biologici ed antropologici viene incontro all’esigenza di fornire conoscenze ed informazioni esatte al professionista perché possa divulgarle alla popolazione per un’educazione alimentare volta al mantenimento ed al raggiungimento dello stato di salute, fisico e psicologico.

 

Il piano alimentare studiato sulla tipologia di sport.

A tale scopo verrà predisposto un piano alimentare in relazione alla tipologia di sport praticato, all’intensità degli allenamenti ed in vista della preparazione di competizioni.

Il piano alimentare sarà differenziale per le fasi di allenamento, pre-gara (razione precompetitiva), gara (razione percompetitiva), ed altrettanto importante l’alimentazione al termine dell’attività sportiva per reintegrare riserve perse durante la pratica sportiva.

La dieta per lo sportivo:

La dieta dello sportivo comprenderà l’adeguato apporto idro-salino (gli atleti sono soggetti frequentemente a disidratazione o iponatriemia), lo scarico ed il carico di glicogeno, il tutto mediante alimenti adeguati all’intensità dello sforzo muscolare.

E’ possibile scoprire alternative per ripristinare tale equilibrio.