AKERN BIA 101 ASE

Per la valutazione nella composizione corporea utilizzo l’analizzatore di bioimpedenza corporea (BIA) oimpedenziometro AKERN BIA 101 ASE, il top di gamma della Akern.

La tecnica di misurazione che prende il nome di Bioimpedenziometria o Impedenziometria, permette di analizzare quantitativamente e qualitativamente il contenuto in acqua (idratazione), massa magra (muscoli ed organi) e massa grassa (tessuto adiposo) del corpo umano.

Gli analizzatori di bioimpedenza Akern sono validati da una solida e numerosa letteratura scientifica (circa 3000 pubblicazioni scientifiche).

Alla base dell’attendibilità del dato di misura che si ottiene dallo strumento vi sono parametri legati strettamente alla qualità dello strumento quali sensibilità, precisione, accuratezza, validati appunto dai numerosi articoli scientifici. Ciò consente di avere una caratteristica imprescindibile negli apparecchi di misurazione scientifici, la ripetibilità  eriproducibilità del dato.

Akern ha progettato i propri strumenti in modo tale da tenere in considerazione un ulteriore parametro di grande importanza, la postura del soggetto durante l’esame.

Per garantire che il dato di misura sia assolutamente attendibile, il soggetto deve essere sdraiato su un lettino a pancia in sù (posizione supina). Questo perché alla base del funzionamento della BIA vi è la misurazione dell’acqua corporea (misura della resistenza al passaggio di una corrente elettrica a basso voltaggio attraverso i tessuti corporei), per ottenere valori come idratazione, massa magra e massa grassa. Durante la giornata, in un soggetto, i liquidi corporei tendono ad aumentare negli arti inferiori a causa della forza di gravità. Quindi, per un esame obiettivo è indispensabile una equa distribuzione dei liquidi extracellulari in tutti i distretti corporei, raggiungibile solo con la posizione supina.

L’analisi della composizione corporea consente di valutare le variazioni dei vari compartimenti corporei (idratazione, massa magra, massa grassa ecc…) durante le fasi di:

– il dimagrimento;

– lo sport;

– la riabilitazione;

– la crescita del soggetto;

–  l’età;

–  la malattia;

AKERN BIA 101 ASE consente di effettuare due tipi di analisi differenti:

1) Analisi Total Body,

per le valutazioni fisiologico nutrizionali, di idratazione e della composizione corporea.  Fornisce parametri quali:

  • Acqua Totale Corporea (TBW)
  • Acqua Intracellulare (ICW)
  • Acqua Extracellulare (ECW)
  • Massa Magra (FFM)
  • Massa Cellulare (BCM)
  • Massa Muscolare (MM)
  • Massa Grassa (FM), con distinzione tra Tessuto Adiposo (AT) e Grasso Essenziale (EF)
  • Scambio Sodio/Potassio a livello della membrana cellulare (Na/K)
  • Metabolismo Basale (BMR)
  • Indice di massa cellulare (BCMI)

2) Analisi Segmentale

Usata per le valutazioni della massa muscolare dei vari distretti corporei. L’utilità di tale valutazione consente di applicare la BIA in campi quali preparazione atletica, fisioterapia, riabilitazione.

Permette la risoluzione di problematiche collegate alla deplezione muscolare (infortuni, patologie muscolari) ed il monitoraggio dell’armonico sviluppo muscolare nella preparazione atletica amatoriale e professionale.

Fornisce valori quali:

  • Massa Muscolare in kg arto superiore destro e sinistro
  • Massa Muscolare in kg arto inferiore destro e sinistro
  • Massa Muscolare in kg tronco
  • Massa Muscolare in kg emisoma destro e sinistro, superiore ed inferiore

I valori numerici forniti dallo strumento ci permettono una valutazione quantitativa della composizione corporea. Spesso però è importantissimo avere una valutazione qualitativa della composizione stessa.

Infatti di fronte a condizioni patologiche, assunzione di farmaci, dimagrimento, le stime numeriche potrebbero contenere errori e distorsioni nelle stime dei compartimenti.

Questi errori vengono superati dall’utilizzo del grafico Biavector, che permette di osservare il reale stato di idratazione e nutrizione del soggetto, utilizzando i valori di misurazione del soggetto (Resistenza e Reattanza).

Un altro grafico elaborato da BIA 101 ASE è il Biagram, grazie al quale si può valutare la qualità della massa magra.

In condizioni normali, la massa magra sarà composta da una stessa quantità di ECM (Massa extracellulare) e BCM (Massa cellulare). Il rapporto tra ECM e BCM (ECM/BCM) sarà 0,9-1.

Quindi nel biagram, il dato del soggetto normale cadrà all’interno delle due linee rosse.

Ma in determinate condizioni quali ritenzione idrica o edemi, tale rapporto si sposta anche fortemente su valori superiori ad 1, essendoci un aumento della ECM.

Valori superiori ad 1 possono presentarsi non con un aumento della ECM, quanto piuttosto con una diminuzione della BCM (massa cellulare): ciò si verifica in  presenza di catabolismo cellulare.

Solo tramite un’attenta  valutazione dei dati forniti dallo strumento e dei due grafici è possibile discriminare tra due condizioni così differenti e pericolose per la salute.

Al contrario, valori inferiori ad 1 si riscontrano in situazioni di disidratazione, quando il compartimento ECM diminuirà (sportivi sottoposti ad allenamenti strenui, dimagrimento troppo veloce) oppure in situazioni di soggetti con elevata quantità di massa muscolare (atleti in sport di potenza).

Effettuando più misurazioni nel corso del tempo (dimagrimento, sportivi in periodo di allenamento ecc…) è possibile monitorare lo stato nutrizionale e dei vari compartimenti corporei.

Nomogramma Biavector

Grafico Biagram

Applicazioni Impedenziometria BIA

Nutrizione: Controllo dello stato nutrizionale e delle variazioni dei compartimenti corporei, valutazione dello stato di idratazione e dell’efficacia delle terapie nutrizionali. Identificazione degli stati di ritenzione idrica, disidratazione, aumento o perdita di massa cellulare.

Sport: Impostazione ed ottimizzazione dei programmi di allenamento tramite il controllo dello stato di idratazione e della crescita della massa muscolare sia a livello amatoriale che agonistico. Prevenzione degli stati di disidratazione acuta e relativa caduta della performance.

Riabilitazione: Valutazione quantitativa e qualitativa del ripristino del volume e tono muscolare in soggetti che presentano perdite o alterazioni dell’apparato locomotore (traumi, stiramenti muscolari, riabilitazione post-operatoria, malattie neuromuscolari degenerative, ischemia cerebrale).

Nefrologia e Dialisi: Controllo delle variazioni dei fluidi, identificazione del “Peso Secco Ideale” per la calibrazione della corretta seduta dialica. Valutazione nel lungo periodo del paziente dializzato.

Gerontologia e Geriatria: Osservazione dello stato idro-elettrico e nutrizionale per la gestione del paziente lungodegente e/o disabile allettato.

Oncologia, HIV: Identificazione degli stati depletivi della massa cellulare o situazioni di bilancio idrico alterato generati da terapie d’urto, controllo degli spazi ECM/BCM, come indice prognostico di sopravvivenza.

Wellness: Check up del soggetto in termini quantitativi (chilogrammi e %) e qualitativi (proporzioni intra/extra cellulari, idratazione e massa cellulare) di composizione corporea.